Published On: Sab, Dic 31st, 2016

Discorso di fine anno: Mattarella ringrazia la mano di Giampaolo e saluta Cassano

“Giampaolo ci ha insegnato che una mano puó fare molto per tutti noi”.

L’atteso discorso di fine anno del presidente della repubblica Mattarella a reti unificate e sottotitolato alla pagina 246 di Televideo non ha lasciato nulla al caso rifacendosi proprio al bellissimo esempio che la squadra blucerchiata sta regalando a tutta l’Italia dimostrando ancora una volta che se il condottiero dispone del dono della mano capace tutto é possibile.

“Io sogno un’Italia bella, vigorosa, giovane, piena di spirito, innovativa e con un gioco vincente come la Sampdoria” ha detto il presidente senza mezzi termini “il lavoro di squadra é utile e vincente ma senza una mano capace di guidare con la giusta energia sarebbe solo un elogio all’impegno. La mano di Giampaolo un esempio per tutti noi, una luce da seguire in questo buio percorso verso la vittoria finale”.

Mattarella ha anche ricordato di evitare di seguire altri esempi cattivi: “A volte non serve avere un bel gioco se poi alla fine fai contenti gli avversari, sperando magari che ti venga comprato qualche giocatore che ti manca nei ruoli scoperti. Chi vive sperando…”

La conclusione riserva un saluto speciale: “A nome del popolo italiano voglio abbracciare Antonio Cassano che con la maglia blucerchiata e il suo stile ha regalato all’Italia momenti di Nutella intensi e indimenticabili. Un chiaro esempio per tutti noi di come ci si comporta durante momenti di contrasto costruttivo. Viva l’Italia e auguro a tutti voi un 2017 ricco di colori, vittorie e soddisfazioni”.

Al termine della diretta consueto appuntamento al Sampdoria Point del Quirinale per il brindisi di fine anno.

About the Author

Shares

Discorso di fine anno: Mattarella ringrazia la mano di Giampaolo e saluta Cassano

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia